LE FIERE TECNOLOGICHE ITALIANE

In Italia come nella maggior parte dei paesi, si ha un occhio puntato al futuro, come sappiamo in Italia sono pochi i colossi tecnologici che trovano miglior fortuna nella silicon valley, però anche sul nostro territorio qualche piccolo genio tira fuori dalla sua mente qualche nell’invenzione, cerchiamo di capire insieme dopo possono trovare spazio queste menti.

Il Festival della Scienza a Genova

Il Festival propone ogni anno eventi ispirati alle questioni più attuali e scottanti del dibattito scientifico, prime assolute di spettacoli e mostre dedicate all’incontro tra arte e scienza, riservando una particolare attenzione alle novità della ricerca più avanzata e ai ricercatori dei Paesi emergenti. Intimamente legato alla città di Genova e alla regione Liguria, il Festival è una manifestazione con un intrinseco carattere internazionale. Gli incontri con grandi ospiti nazionali e internazionali impreziosiscono ogni anno le giornate dedicate alla scienza, dando vita a collaborazioni durature con personalità e istituzioni di tutto il mondo.

Incontri, laboratori, spettacoli e conferenze per raccontare la scienza in modo innovativo e coinvolgente, con eventi interattivi e trasversali. 11 giorni in cui le barriere fra scienze matematiche, naturali e umane, verranno abbattute e la ricerca si potrà toccare, vedere, capire senza confini.

Il Festival della Scienza a Genova
Il Festival della Scienza a Genova

Nell’edizione 2020 troveremo come tema l’onda: Sarà l’onda perfetta, quella della maturità, quella dei 18 anni del Festival. Nell’anno della piena maturità il Festival sarà un onda di luci, di colori, d’arte e di scienza che ci condurrà alla XVIII edizione. Come ogni anno, il Festival si svolgerà in diverse location collocate principalmente nel centro di Genova. Paese Ospite del Festival sarà il Regno Unito, patria di scienziati che hanno elaborato teorie e raggiunto traguardi fondamentali nella storia della conoscenza in tutte le discipline, dalla chimica alla matematica, dall’astronomia alle scienze naturali. Isaac Newton, Stephen Hawking, Charles Darwin, Peter Higgs, senza questi e molti altri scienziati inglesi gran parte del teorie scientifiche moderne non esisterebbe.

Start Up in Italia

Se invece avete un’idea valida e vi chiedete come fare a renderla reale, lo strumento delle start up è quello che fa al caso vostro, vediamo un po’ meglio come funzionano. Se oggi ci dovessimo chiedere che cos’è una start up, la definiremo come un’azienda operante in settori altamente tecnologizzati. Nate inizialmente come soggetti operanti nel settore informatico e della rete, pian piano hanno allargato i propri orizzonti espandendosi in altri ambiti, come quello energetico. Un banale esempio di start up può essere un’azienda che si occupi di energie rinnovabili. La legge garantisce l’accesso alle misure agevolative alle società di capitali, anche se costituite in forme di cooperativa. Le azioni del capitale sociale non devono essere però quotate su un mercato regolamentato oppure su un sistema multilaterale di negoziazione.

Se volessimo fondare una start up, oltre a queste caratteristiche, dovremo essere in possesso dei seguenti requisiti: Aver costituito la nostra società da zero, oppure che non sia più vecchia di 5 anni; che la sede principale della nostra start up sia in Italia, oppure in un altro paese membro dell’Unione Europea; che la nostra azienda non sfori il tetto massimo del valore annuo fissato a quota 5 milioni di euro; che la nostra società non distribuisca o non abbia distribuito utili in passato; Che la nostra società abbia come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico; Che la nostra start up non derivi da fusione, scissione societaria o dalla cessione di un’azienda; Che la nostra start up presenti un forte contenuto innovativo. Detto questo lasciatevi guidare dalla vostra mente.